Tag Archives: Bifo

Cominciamo a parlare del collasso europeo

24 Dic

di REDAZIONE il 18 DICEMBRE 2010 · NESSUN COMMENTO

in DAZIBAO,RIVISTA

Franco Berardi Bifo

Il progetto europeo sta attraversando la sua crisi più profonda. La causa di questa crisi è il collasso finanziario iniziato nel settembre del 2008, ma la tragedia che ne è seguita in Europa sembra inarrestabile. Dichiarata l’emergenza dopo la crisi greca di primavera, si è costituito di fatto un direttorio politico-finanziario che si ispira rigidamente ai princìpi del monetarismo neoliberista – i princìpi che hanno portato all’esplodere della crisi attuale. Il direttorio Trichet-Sarkozy-Merkel sta imponendo ai governi nazionali politiche di riduzione della spesa pubblica e del costo del lavoro il cui effetto imminente sembra essere la deflazione e una recessione di lungo periodo.

Per salvare il sistema finanziario le risorse vengono dirottate dalle strutture sociali verso il sistema bancario, e questo comporta il taglio della spesa sociale, la riduzione dei salari, la precarizzazione del lavoro. La competizione con i paesi di nuovo sviluppo, si dice, richiede l’abrogazione di fatto dell’eredità su cui riposa la modernità europea: la tradizione umanistica, illuminista, socialista e democratica che fino a pochi anni fa costituiva l’orizzonte insostituibile del discorso ufficiale europeo.

In nome di una nuova necessità, inevitabile come un evento della natura, si impongono regole il cui effetto non può che essere la devastazione della civiltà sociale europea. Chi non accetta le regole della nuova necessità sarà fuori del gioco, mentre coloro che vogliono rimanere nel gioco devono accettare ogni punizione, ogni rinuncia ogni sofferenza che la nuova necessità richiede. Ma cos’è la nuova necessità, e perché mai dovremmo subirla? Continua a leggere

Annunci

Europa sociale o tragedia

9 Mag
materialiresistenti (06/05/2010 – 21:52)

di Bifo

La tragedia europea è iniziata. Tre morti in una banca di Atene sono il
primo orribile bilancio di una guerra che il capitalismo finanziario ha
scatenato contro la società, e da cui la società non sa come liberarsi.
La società greca non può sopportare il diktat delle agenzie finanziarie
che l’hanno spinta nel baratro della crisi, e ora pretendono che a
pagare il prezzo siano i lavoratori. Spinta contro il muro della
miseria, dell’umiliazione e della catastrofe, la società greca potrebbe
reagire in maniera folle. Può essere l’inizio di una tragedia che non
sarà limitata alla Grecia. Continua a leggere